Amore

You think it's good?

Esmeralda entrò nella mia cabina all’alba,
uno scirocco leggero,
era bagnata di mare di sale di notte
bagnò un dito nel mio sorso di rum
e spense l’ultima luce, una sigaretta,

sfiorò le sue labbra
le mie
e mi trovai
a galleggiare in un sogno.
Venezia
era il mare
l’onda
l’amore
l’impossibile, l’oltre il pensiero,
colori che scivolano nell’acqua, gocce di musica e poi note perse sulla pelle, tasti di un pianoforte di sale, di un fiore, di rosa,
onde e sabbia, un continuo morbido fluire
….
Amore.
niente di più
nothing more than this
Amore

IMG_0942

 

about 10 anni ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti